ISTITUTO TECNICO COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERITORIO

Titolo conseguito: diploma di maturità europea di Tecnico delle costruzioni, ambiente e territorio (ex Geometra) del Ministero italiano dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Profilo del diplomato

Il Diplomato in questo indirizzo sa progettare opere edilizie e impianti nei limiti delle competenze professionali che la legge gli attribuisce; sa effettuare analisi tecnico-economiche sul vecchio e sul nuovo edificato; sa analizzare, interpretare, organizzare, rappresentare e realizzare un intervento edilizio; partecipa alle operazioni di collaudo degli impianti e delle strutture; sa svolgere indagini catastali, sa utilizzare gli strumenti informatici nell’ambito della propria attività; sa collaborare con gli studi professionali del settore.

Sbocchi universitari e professionali

Il titolo consente l’accesso a tutti i corsi di laurea in Italia e nei paesi dell’Unione europea e in alcune istituzioni svizzere, in particolare verso le facoltà tecnico – ingegneristiche (Ingegneria edile, civile) e architettura.

Il titolo consente l’inserimento diretto nel mondo del lavoro in ambito pubblico e privato: libera professione, nell’ambito della quale si svolgono attività di rilievo topografico, pratiche catastali, progettazione edilizia, pratiche inerenti successioni ereditarie, stime di fabbricati e terreni, urbanistica ed impiantistica.

Nel settore pubblico il titolo consente l’impiego negli uffici tecnici dei Comuni, Regione e Province. Nel settore privato il titolo consente l’impiego presso aziende produttrici di materiali per l’edilizia o presso società che gestiscono impianti di pubblica utilità.


N.B.: I curricula si rifanno a normative e regolamenti emanati dalle autorità italiane. Ne consegue che gli sbocchi lavorativi e gli accessi agli studi superiori, dopo il conseguimento del titolo di maturità, sono quelli in vigore in Italia e nei paesi dell’unione europea e che gli stessi non necessariamente corrispondono a quelli vigenti sul territorio elvetico.